Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Vintage

La moda che vive due volte

ForlìFiera | Forlì | 15/03/2013 - 17/03/2013
vintage

Dal 15 al 17 marzo a Forlì torna Vintage, la fiera che da anni accompagna e sorprende appassionati del settore e non. Tre sono le principali aree espositive. Area Vintage: il fulcro principale della manifestazione. L’abbigliamento e gli accessori appartenuti al secolo scorso rimangono l’articolo più ricercato e costituiscono la maggior parte della merceologia esposta. Area Fashion-Remake. Vintage non è solo sinonimo di passato e malinconia del tempo che fu, bensì un nuovo modo per guardare al futuro: le sartorie creative, piccole aziende artigiane e designer mettono in vendita in quest’area le loro  reazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi, siano essi tessuti, lane, legno, carte da parati o pvc… tutto può avere una nuova vita e creare nuove forme d’arte. Area Modernariato & Design, dedicata agli oggetti della memoria e alle curiosità del passato: piccoli antiquari e collezionisti selezionati espongono complementi d’arredo di modernariato, vinili, latte d’epoca, giocattoli antichi, profumi da collezione, per compiere un salto indietro nel tempo in un’atmosfera da marchè-aux-puces.  Visto il successo delle scorse edizioni, particolare attenzione abbiamo dedicato al design del Novecento che ha celebrato la creatività italiana, così come al settore dell’antiquariato che ha riscontrato sempre crescente successo, dimostrando che il pubblico di  fiera Vintage non è composto solo da persone che seguono esclusivamente la moda o il fashion, ma anche da collezionisti, operatori di  settore  e semplici appassionati del culto dell’antico. Numerosi sono poi gli eventi collaterali. In occasione di Fiera Vintage, a Forlì, La Collezione Rosini Gutman metterà a disposizione del pubblico per la Mostra Evento “Andy Warhol Art fashion” alcuni tra i soggetti più rappresentativi degli anni ’60 e ‘70, fra i quali sono da menzionare: Marylin, Flowers, le Campbell’s Soup, oltre ad i modelli di abiti in cotone e cellulosa “Campbell’s”, e alcuni “Memorabilia”, importanti nell’illustrare il percorso artistico, culturale e personale del grande artista. E ancora “ Sixties Pop Fashion”, selezione di capi e accessori degli anni Sessanta curata da un vero maestro del vintage, Franco Jacassi di Vintage Delirium che racconterà la metamorfosi delle tendenze della moda e del costume del decennio della “dolce vita” immortalato nell’omonima pellicola di Fellini.