Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Teatro Comunale di Atri

Eleganza, cultura, storia

Piazza Duomo - 64032   Atri (TE)
Teatro Comunale di Atri

Situato in piazza Duomo di fronte alla cattedrale di S. Maria Assunta, è l’unico teatro ottocentesco ancora attivo nella provincia di Teramo, ed è visitabile su prenotazione.

Inaugurato nel 1881 su progetto degli architetti Francesco Consorti e del teramano Nicola Mezucelli, presenta una struttura esterna con un un impianto architettonico di chiara derivazione neoclassica, in cui sono evidenti le analogie con il Teatro alla Scala di Milano. La facciata si compone di tre livelli, con una balconata centrale e un frontone sulla sommità con al centro lo stemma della città. L’interno è di particolare pregio, tanto da essere conosciuto come la “bomboniera”, con una pianta a ferro di cavallo, tre ordini di palchi, un ampio loggione e una platea con 86 posti a sedere e una capacità complessiva di 300 persone. Sopra l’ingresso, nel secondo ordine di palchi, si trova il palco d’onore finemente decorato e riconoscibile dallo stemma cittadino.
La bellezza della sala teatrale è esaltata dalla volta, affrescata da Giustino Di Giacomo, che riproduce la musa Euterpe su un cavallo alato, con lo sfondo di un cielo dai colori crepuscolari. Di particolare pregio è anche l’arco scenico, con il prestigioso orologio centrale costruito dall’atriano Luigi Orlando, affiancato dai ritratti di Verdi, Rossini, Goldoni e Alfieri.
Nel corso degli anni Ottanta, a seguito di un importante intervento di restauro, il teatro è stato riaperto al pubblico, e da allora è tornato alla sua originaria funzione culturale. ( Simona Pisarri)