Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Scuderie del Quirinale

Il palazzo sul colle di Roma e il “casino estivo” del Papa

Piazza del Quirinale – 00187  Roma
Scuderie del Quirinale

Costruito nell’arco di un decennio (1772-1732), il Palazzo delle Scuderie al Quirinale delimita lo straordinario spazio urbano al centro del quale è posta la splendida fontana con le statue dei Dioscuri e l’obelisco. Attualmente il Palazzo, è sede ufficiale del Presidente della Repubblica Italiana ed è uno dei simboli dello Stato Italiano. Assunto il ruolo di principale polo della capitale, sia dal punto di vista artistico che politico, alla sua costruzione hanno lavorato i principali maestri dell’arte italiana: il Cortona, Domenico Fontana, Alessandro Specchi, Ferdinando Fuga, Carlo Maderno, Guido Reni. Sino al 1870 fu la residenza estiva del Pontefice, per poi divenire palazzo reale  dei Savoia. Divenne definitivamente sede del Capo dello Stato dopo la proclamazione della Repubblica (referendum del 2 Giugno 1946). Il corpo centrale del Palazzo è strutturato attorno al Cortile d’Onore, con le più belle sale del complesso che fungono da ambienti di rappresentanza della Presidenza della Repubblica, mentre negli edifici al fondo della Manica Lunga si trovano gli uffici e gli appartamenti del Capo dello Stato. L’edificio ha mantenuto la sua funzione originaria di scuderia sino al 1938, anno in cui venne adattato ad autorimessa. Tra il 1997 e il 1999 venne completamente restaurato su progetto dell’architetto friulano Gae Aulenti. L’importante spazio espositivo al suo interno (circa 1500 m²), fu inaugurato dal Presidente Ciampi e concesso al Comune di Roma. Attualmente ospita grandi mostre di richiamo internazionale ed è una delle sedi per mostre d’arte temporanee di Roma più visitata. (Marta Pangrazi)