Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Reggia di Caserta

La Versailles Italiana

Via Douet, 81100   Caserta
Reggia di CasertaReggia di Caserta

La Reggia di Caserta è l’antica dimora storica della casata dei Borbone di Napoli, riconosciuta Patrimonio dell’umanità nel 1997 dall’UNESCO. Voluta dal re Carlo di Borbone nella seconda metà del 1700 per donare una sede di rappresentanza imponente pari alla Versailles francese al Regno di Napoli, fu costruita verso l’entroterra, al riparo dalla città e dalla sua vulnerabilità agli attacchi. Il genio di Luigi Vanvitelli, l’architetto artefice della sua costruzione anche se non giunse mai a vederne il completamento, si rivela nell’architettura dell’imponente complesso di oltre 2 milioni di m³ composta dalla grande Piazza antistante la Reggia, dal Palazzo Reale, dal Giardino all’Italiana e dal Giardino Inglese, collegati tra loro da 6 spettacolari fontane e cascate. Per la progettazione del Palazzo, Vanvitelli colse l’occasione per mettere in pratica una propria originale visione architettonica sviluppata negli anni, tanto da essere considerata l’ultima grande realizzazione del Barocco italiano. Egli però riuscì ad andare oltre, tanto che le reminiscenze barocche, i modelli di Borromini e di Bernini che affiorano nel progetto del Palazzo Reale di Caserta, non prevalgono sull’unicità dell’opera vanvitelliana, che rivela la forte personalità dell’architetto e costituisce le basi del gusto neoclassico. Nel Museo dell’Opera, ospitato nella Reggia, possono essere ammirati i disegni originali del progetto di Vanvitelli ed avere una veduta completa dell’opera come egli l’aveva immaginata. (Elisabetta Giacomini)