Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Piazza Castello

Il cuore pulsante

Piazza Castello - 10124  Torino
Piazza Castello

«Traforata come un cesto, stupenda e fresca come l’immagine di un caleidoscopio […] Un’area di rappresentanza usata per eventi dinastici ». Così lo storico Paolo Portoghesi descrive questa piazza quadrangolare progettata nel 1584 dall’architetto umbro Ascanio Vittozzi (Orvieto, 1539 – Torino, 1615) durante i lavori per l’ampliamento della città che, come il castrum romano, si andò articolando in un reticolato di vie incrociate perpendicolarmente. Piazza principale della città, è il cuore storico e il centro vitale su cui si affacciano tutti gli edifici più importanti e rappresentativi del potere sabaudo e della vita sociale cittadina: Palazzo Reale, Palazzo Madama, il Teatro Regio, l’Armeria Reale, la Biblioteca Reale, l’Archivio di Stato, il Palazzo del Governo e i porticati del XVII secolo. Qui sono collocati tre grandi monumenti quali la scultura dedicata all’Alfiere dell’Esercito Sardo, opera di Vincenzo Vela, il monumento al Cavaliere d’Italia, opera di Pietro Canonica, e l’opera di Eugenio Baroni dedicata ad Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta. (Marta Pangrazi).