Di Sosta in sosta

Soste di Gusto

Pasticceria Veniani

Golose tradizioni dalla Belle Epoque

Piazza Matteotti, 4 21026 -  Varese
Pasticceria VenianiPasticceria Veniani

Un arredo semplice ma raffinato è ciò che si presenta a quanti varcano la soglia della Pasticceria Veniani, antico edificio nel centro storico di Gavirate. Osservando i tavolini in marmo e le boiseries alle pareti sembra che nulla sia cambiato dai tempi in cui personaggi come Giosuè Carducci, Giuseppe Verdi e la Regina Elena di Savoia frequentavano questo posto. Aperta nel 1875 da Costantino Veniani, la pasticceria si è distinta nel tempo grazie ad alcune prelibatezze che qui sono state create, primi in assoluto i Brutti e Buoni. Nocciole, mandorle tostate e l’aroma alla vaniglia sono gli ingredienti base di queste dolci tentazioni, ideate nel 1878 dallo stesso Costantino e diventate il dolce tipico della località affacciata sul Lago di Varese. Oggi come allora sono avvolti a due a due nell’inconfondibile incarto bianco e blu in stile Liberty, su cui sono raffigurate il Museo dell’isolino Virginia e la chiesa gaviratese della Santissima Trinità. Oltre a quelli tradizionali, vi è la variante alla cannella (incarto bianco e rosso) la cui ricetta è stata tramandata oralmente sino al 2008, quando è stato ritrovato il ricettario di un pasticcere milanese che ne aveva attentamente trascritto tutti i passaggi. Ottimi da soli, i Brutti e Buoni si gustano con liquori, vini o bevande calde, una bontà da non perdere se si viene da queste parti. (Giuliana Ponzellini)