Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Parco di Villa Serbelloni

Il lago dall'alto

piazza della Chiesa, 14 - 22021  Bellagio (CO)
Parco di Villa SerbelloniParco di Villa Serbelloni

Il parco della Villa si estende lungo il promontorio che separa i due rami del lago di Como – quello di Lecco e quello di Como – dove si narra che proprio Plinio il Giovane possedesse una villa.

La villa presenta un impianto architettonico risalente al 1400 e fu edificata per volere del feudatario locale Marchesino Stanga, molto legato alla famiglia Sforza, ma deve la sua fama al conte Alessandro Serbellloni, che la ereditò nel 1788.

Serbelloni si dedicò alla villa con una passione estenuante, e dalla sua grande conoscenza della botanica prese il via lo splendido giardino della villa, dove furono costruite piste carrozzabili per la sua deambulazione, viali, sentieri. Nel giardino della villa il conte Serbelloni fece importare una sterminata varietà di piante e specie floreali europee ed esotiche, la cui ricchezza rese famosa la villa nel mondo.

Dopo alcuni avvicendamenti proprietari, la villa venne trasformata nella dependance di quello che è l’attuale Grand Hotel Villa Serbelloni, per poi essere rilevata da Ella Walker, contessa della Torre-Tasso, che vi abitò fino alla propria morte e la lasciò in eredità alla Fondazione Rockefeller, che la gestisce ancora oggi.

La villa è attualmente sede di convegni e soggiorni di studio organizzati dalla Fondazione, e non è visibile al proprio interno. Visitabili sono però i meravigliosi giardini, abbelliti da statue, grotte artificiali e comprendenti i resti dell’antico insediamento romano. Dalla cima del parco della villa, ricco di specie floreali esotiche, si possono ammirare i tre rami del lago di Como: un panorama con pochi paragoni possibili.