Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Mura Ciclopiche

Una cortina mastodontica

Amelia (TR) - 05022  Amelia (TR)
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Innalzate tra il VI e il IV secolo a. C., consistono in centinaia di massi squadrati sovrapposti senza malta che in alcuni punti si uniscono a cinte di epoche successive (tardo-romana e medievale). La parte più antica delimitava molto probabilmente l’acropoli cittadina. L’appellativo “ciclopiche” è stato attribuito dai viaggiatori settecenteschi che le pensavano costruite da ciclopi per via delle dimensioni ed è più che meritato: in alcuni punti la cortina raggiunge uno spessore di tre metri e mezzo, mentre i singoli blocchi arrivano anche a superare i due metri e mezzo di lunghezza.