Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Mostra al Castello Museo Nazionale

Venti del Neolitico, uomini del rame

Castello Museo Nazionale | Manfredonia | 21/06/2013 - 31/12/2013
Mostra al Castello Museo Nazionale

Il 21 giugno presso il Castello svevo-angioino di Manfredonia è stata inaugurata la mostra permanente “Venti del Neolitico. Uomini del Rame”. L’iniziativa riunisce per la prima volta reperti straordinari provenienti da musei statali e civici, anche non pugliesi, istituti universitari e depositi locali. L’esposizione si articola in due sezioni, la prima incentrata sul Neolitico (VI-IV millennio a. C.), la seconda sull’età del Rame, detta anche età eneolitica (IV-III millennio a. C.), con sottosezioni atte a illustrare aspetti peculiari e salienti di due contesti di civiltà. In mostra ben 300 reperti comprendenti statuine in argilla, vasi, ciotole, strumenti in selce, ossidiana, oggetti in osso, macine, oggetti rinvenuti all’interno di tombe e corredi funebri. La neolitizzazione è la diffusione di un’economia capace di produrre il proprio cibo. Questa tappa fondamentale della storia dell’umanità investì precocemente il territorio pugliese: verso i 7.200 anni da oggi. I reperti, posti in mostra nei locali del Museo Nazionale di Manfredonia, comprendono molti degli utensili-simbolo delle attività domestiche neolitiche ma anche oggetti di corredo ed ornamenti personali, utilizzati nelle sepolture. Interessante anche lo spazio dedicato alla sezione “Il buio e l’acqua”: la grotta Scaloria, alla periferia di Manfredonia, fu scoperta casualmente nel 1931 durante i lavori di costruzione di un tratto dell’acquedotto Pugliese. L’esplorazione nella parte più profonda della grotta portò al rinvenimento di svariati gruppi di vasi che oggi possiamo ammirare nelle teche della mostra. Un interessante viaggio nel passato suggestivo ed evocativo da non perdere. (Mariella La Forgia)