Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

La macchina dei sogni

Seduzioni dal cinema

Roma | 26/10/2013 - 01/12/2013
La macchina dei sogni

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, già di per sé meritevole di una visita, accresce il suo prestigio e la propria bellezza ospitando la mostra “La macchina dei sogni”, che tra meraviglie di ogni sorta illustra l’intera evoluzione della ricerca ottica grazie all’esposizione di strumenti da lavoro e pezzi rari di grande impatti visivo ed emozionale. Materiali risalenti al Settecento e all’Ottocento, accompagnati con stampe, dipinti e manifesti originali dell’epoca in cui vi fu l’esplosione del cinema muto.


Numerosi, tra gli oggetti esposti, i materiali provenienti dalla collezione della cineteca di Oppido Lucano (PZ), al cui interno è ospitato un immenso patrimonio cinematografico nel quale spiccano le lanterne magiche che, già nel Settecento, attraevano un pubblico meravigliato e stupito proiettando sulle pareti di abitazioni le immagini dei vetrini dipinti, sapientemente maneggiate dai lanternisti, autentici uomini delle meraviglie. E poi ancora visori ottici, visori stereoscopici, macchine da presa in legno con i loro accessori originali e macchine da proiezione perfettamente in grado di riprendere e riprodurre perfettamente il movimento.


La chiusura in bellezza di questo importante pecorso espositivo è affidata alla macchina da presa con cui il regista Giuseppe Tornatore ha girato il film Baarìa.


Per tutta la durata della mostra, ogni sabato pomeriggio, incontri e visite guidate gratuite alla mostra e alla collezione kircheriana ospitata al primo piano del museo.