Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

INTEATRO Villa Nappi Festival

Arti performative contemporanee

Polverigi (AN) | 27/06/2013 - 29/06/2013
INTEATRO Villa Nappi Festival

A Polverigi torna il festival InTeatro: 70 artisti, 13 performance, 2 workshop, 1 evento speciale, proiezioni e dj set per tre giorni densi di incontri fra teatro, danza, performance e arti visive. Per il secondo anno consecutivo il Festival è intitolato a Villa Nappi, ad indicare la volontà di far conoscere e condividere con il pubblico ciò che accade durante tutto l’anno nella sede di Inteatro: uno spazio prezioso che, da anni, permette ad artisti provenienti da percorsi, Paesi e culture diverse di incontrarsi, perfezionarsi, sperimentare e costruire nuove creazioni.

Due le ospitalità internazionali: Gary Stevens e Oscar Gómez Mata/l’Alakran, maestri della scena artistica contemporanea che presenteranno al pubblico il loro lavoro e si metteranno a disposizioni con due workshop aperti ad attori e performer. A Gary Stevens è affidata l’apertura del festival, giovedì 27 Giugno alle ore 21, con una delle sue performance più note, Not Tony: un gioco elaborato, fatto di ambiguità e comici fraintendimenti, magistralmente sostenuto in scena dall’artista britannico e dal suo alter ego /interprete.

Il 28 e 29 Giugno, con il coinvolgimento dei partecipanti al workshop, Oscar Gómez Mata proporrà Sìn Titulo, performance sulla quale è mantenuto il massimo riserbo, riservata a sei spettatori alla volta. Al pubblico sarà chiesta una prova di fiducia: seguire il percorso proposto dagli artisti e lasciarsi andare, divenendo così protagonisti di un’esperienza fisica ed emotiva unica. Come da tradizione, il festival proporrà i lavori di compagnie e artisti della nuova scena italiana, sviluppati nel corso di periodi di residenza a Polverigi.

Il Festival ospiterà anche un evento per riflettere sul rapporto Uomo/Natura, PAC2 Paesaggio Ambiente Creatività (29 Giugno): un percorso tra performance, installazioni, lavori visivi appositamente creati per abitare il Parco di Villa Nappi, selezionati attraverso un bando internazionale.