Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Il Maestro di Pio II a Pienza

Il Giubileo pientino

Museo Diocesano | Pienza | 24/06/2012 - 30/09/2012

Per unirsi ai festeggiamenti del Giubileo Pientino, indetto per ricordare i 550 anni della cattedrale consacrata il 29 agosto 1462 da Pio II, il Museo Diocesano di Pienza accoglie uno squisito rilievo in marmo eseguito su commissione dello stesso pontefice raffigurante una Madonna col Bambino e angeli. Impreziosito da raffinate dorature, il delizioso rilievo mostra una ordinata architettura prospettica entro la quale si staglia la Madonna seduta in trono, in atto di fare il solletico al Figlio che si erge sulle sue ginocchia. La accompagnano quattro angeli. L’autore è un elegante scultore quattrocentesco che la storiografia artistica, in assenza di una sicura identità anagrafica, ha battezzato con l’appellativo di Maestro di Pio II, poiché la sua mano, insieme con quella di Paolo Romano, è riconoscibile nel colossale Monumento sepolcrale di Pio II, oggi in Sant’Andrea della Valle a Roma. Il Museo Diocesano di Pienza vede una sezione dedicata ai preziosi doni elargiti da Pio II alla “sua” Cattedrale: dal famosissimo piviale gotico in opus anglicanum raffigurante le Storie di Maria Vergine e delle sante Caterina d’Alessandria e Margherita d’Antiochia (che risalta in un nuovo allestimento inaugurato da pochi mesi) alla trecentesca croce bizantina di San Sava, dalle insegne del vescovo (il pastorale, la mitria) agli elementi del corredo liturgico (il secchiello, il turibolo, la navicella, la pace). L’esposizione di questa Madonna di Pio II, inoltre corre in parallelo con quella dedi cata dalla Società Bibliografica Toscana, sempre a Pienza e nello stesso periodo, ai libri di Enea Silvio Piccolomini De reditu Il ritorno: Libri e manoscritti fra Quattrocento e Cinquecento di Pio II a Pienza.