Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Il Castello di Sperlinga

“Quel ch'a Sicilia piacque, sol a Sperlinga spiacque”

94010 -  Sperlinga (EN)
Il Castello di SperlingaIl Castello di Sperlinga

Giungendo a Sperlinga, al primo sguardo del viaggiatore si svela immediatamente uno spettacolare castello incastonato nella roccia che rende il panorama molto suggestivo. Il castello è di origine antichissime ed è passato alla storia nel 1282, quando a Palermo cominciò la rivolta contro gli angioini che divampò molto presto in tutta la Sicilia. Una guarnigione di francesi, presenti a Sperlinga, dovendo scegliere tra la fuga e la resa si asserragliò nel castello per circa un anno anno grazie all’aiuto di alcuni signori locali e da qui nasce il detto “Quel ch’a Sicilia piacque, sol a Sperlinga spiacque”. Oltrepassato quello che doveva essere il ponte levatoio, l’ambiente si apre nelle sale interamente scavate nella roccia, che ospitano una scuderia, un’officina per i metalli, un carcere, un canale e un magazzino. Il fianco del castello che si affaccia sul paese ha circa cinquanta grotte artificiali, collegate da stradine e scale anch’esse scavate nella roccia. A Sperlinga è possibile inoltre visitare il museo etnico – antropologico e passeggiare immersi nella natura ove si scorgono ancora grotte scavate nella roccia e rivoli d’acqua presso la fitta querceta della Riserva naturale del Bosco. (Laura Fardella)