Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Galleria Doria Pamphilj

La celebrazione della "vanitas"

Piazza Collegio Romano, 2 - 00186  Roma
Galleria Doria Pamphpilj

Situata all’interno degli splendidi saloni al primo piano dell’omonimo palazzo di proprietà della famiglia Doria Pamphilj, questa mirabile collezione è costituita da opere databili in un periodo che va dal XV al XVIII secolo. La concessione da parte di Clemente XIII Rezzonico al principe Giovanni Andrea Doria del cognome, delle insegne e dei beni Pamphilj, conclude quella sorta di querelle tra le famiglie Borghese, Colonna e Doria con la successione a Girolamo Pamphilj, morto nel 1760 senza eredi maschi. La collezione della famiglia andò arricchendosi di anno in anno, attraverso numerosi acquisti e una oculata politica matrimoniale. Figura centrale della famiglia fu Innocenzo X, personaggio fulcro della fortuna dei Pamphilj che, tramite la politica del nepotismo, favorì i membri della sua famiglia. La collezione della Galleria si configura come un complesso artistico importante non solo per la storia civile, ma anche per quella e religiosa: un bene di carattere nazionale con opere di artisti quali; Tiziano, Lotto, Raffaello, Correggio, Parmigianino, Reni, Caravaggio, Carracci, busti di marmo raffiguranti Innocenzo X, realizzati da Algradi e Bernini. (Marta Pangrazi)

 

 

Info: www.doriapamphilj.it