Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Forte Bramafam

Il museo dell'arte militare

Strada Nazionale al Castello - 10052  Bardonecchia (To)
Forte Bramafam

Costruito tra il 1885 e il 1894 per difendere la linea ferroviaria Torino – Modane e il traforo del Frejus, nel cuore della Val Susa, vede per la prima voltal’utilizzo di tecniche costruttive che abbinavano a una struttura in pietra tradizionale una copertura in calcestruzzo. Si tratta di una delle più grandi e importanti opere fortificate delle Alpi Cozie. Dotato di 4 cannoni da ARC Ret puntati contro l’imbocco del traforo, presto venne dotato delle prime installazioni corazzate impiegate dalle fortificazioni italiane. Parzialmente disarmato nel corso della prima guerra mondiale, il Forte fu utilizzato come campo di prigionia per gli austriaci che lavoravano alla manutenzione della galleria del Fréjus. Nei periodi successivi, nonostante fosse superato per concezioni tecniche e ingegneria militare, questo forte fu comunque sempre presidiato e armato, fino a essere bersagliato dai tiri dell’artiglieria francese nel 1940, durante un’offensiva italiana contro la Francia. Dopo le guerre fu abbandonato e demolito. Dal 1995 la sua gestione è affidata all’Associazione per gli Studi di Storia e Architettura Militare di Torino (ASSAM), un gruppo di amici accomunati da una sconfinata passione per l’architettura militare che ne assicura il recupero funzionale al fine di trasformare la struttura in sede di mostre e di manifestazioni. Al momento l’area museale è di circa 3000 metri quadri. (Marta Pangrazi)