Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Fondazione Pistoletto

Riconversione virtuosa

Via Serralunga, 27 - 13900  Biella
Ph. Stefano Ceretti

La Cittadellarte Fondazione Pistoletto ha sede nel lanificio dismesso dell’industriale Emilio Trombetta, lungo la sponda destra delfiume Cervo. Rilevata dal 1994 da Michelangelo Pistoletto e in funzione dal 1998, la fondazione si propone come fucina d’arte, dove la creazione artistica non è soltanto fine a se stessa ma vuole sensibilizzare la collettività verso temi come la sostenibilità ambientale e il consumo responsabile. La struttura è suddivisa in numerosi uffici o “cellule” che si occupano di economia, arte, politica, ecologia, dedicandosi a progetti che veicolano queste filosofie. Nonostante l’intera area sia stata riconvertita ad altro uso, l’edificio è tuttora conservato nelle sue caratteristiche originali e attraversandolo si ha la sensazione di respirare ancora l’atmosfera del vecchio lanificio.
La Cittadellarte incarna infatti anche a livello metaforico il concetto di riconversione, una fabbrica tessile trasformata in una fabbrica delle idee. E così la mensa del personale è concepita come “ufficio nutrimento” che vede nel mangiare un’attività sociale, dove l’acquisto dei cibi comporta implicazioni economiche locali e mondiali. All’interno della struttura, inoltre, vi è uno spazio riservato alle opere e alle installazioni del suo fondatore: dai Quadri specchianti degli anni Sessanta fino a quelle più recenti: senza dimenticare la famosissima Venere degli stracci, che fu esposta per la prima volta nel 1967 diventando il simbolo dell’arte povera.(Elena Chiocchia)

 

Info: www.cittadellarte.it