Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Duomo di Alessandria

Corsi e ricorsi storici

Piazza Giovanni XXIII - 15121  Alessandria
Artista piemontese, XVIII secolo. “Veduta del Duomo d’Alessandria della Paglia”

Principale luogo di culto cittadino, la sua storia travagliata spiega meglio di altre cose la definizione che Umberto Eco ha dato di Alessandria: “un’impresa collettiva, lenta e faticosa“. Le prime notizie dell’edificio risalgono alla fine del XII secolo, quando risulta edificata una piccola chiesa in onore di san Pietro. Demolita la la chiesetta per lasciare spazio alla cattedrale, anche questa andò distrutta, nel 1803, per volontà di Napoleone Bonaparte. Tuttavia l’Imperatore concesse il permesso di erigere a cattedrale la chiesa domenicana di San Marco, edificata dai domenicani nel XII secolo e divenuta quartier generale delle truppe francesi. Il restauro dell’edificio terminò nel 1810 e ne uscì una chiesa neoclassica da cui sparirono i elementi elementi gotici. La nuova cattedrale, dedicata ai santi Pietro e Marco, nel 1925 fu danneggiata da un incendio che provocò il rifacimento dell’intera facciata. (Marco Vulcano)

 

Info: www.diocesialessandria.it