Di Sosta in sosta

Soste di Gusto

Casa Barone

Pomodorini del “piennolo”

Via A. Gramsci, 109   80040 Massa di Somma (NA)
pomodorinipiennolo_casabarone

Un primo indizio: vanno appesi. Le loro tinte virano dal vermiglio a un porpora intenso e regalano affascinanti suggestioni cromatiche, ma non sono un dipinto del Burri. Dal colore alla forma. Le curve rotonde e sinuose appaiono in tutta la loro sensualità, ma non sono quelle delle prosperose pin-up ritratte su alcuni calendari. L’eleganza deriva infine dalla loro semplicità, ma no, non si tratta di abiti. Sono, più semplicemente, i polposi e saporiti pomodorini del “piennolo” di Casa Barone, la più grande azienda biologica del Parco Nazionale del Vesuvio. Il termine dialettale – che sta a significare pendulo, appeso – è legato all’antichissima consuetudine dei contadini vesuviani di intrecciare con uno spago i grappoli di pomodorini sino a formare un unico grande grappolo – il piennolo, appunto – da appendere in locali asciutti e ben areati. I pomodorini in questione – che si fregiano, peraltro, di una DOP – vengono coltivati alle pendici del Monte Somma, su fertili terreni lavici e con metodi agricoli profondamente rispettosi della natura e del paesaggio. Quelli prodotti dall’azienda di Giovanni Marino sono confezionati in eleganti scatole di cartone e meritevoli di menzione. La buccia è croccante, la polpa soda e compatta, il sapore è quello del sole. (Massimo Roscia)