Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Carmine Cecola. Metamorfosi della forma

Visione sacrale dell’opera d’arte

Museo Crocetti | Roma | 01/12/2012 - 23/12/2012

Il 1 dicembre alle ore 18 nelle sale del Museo Crocetti di Roma (Via Cassia, 492) si inaugura una mostra retrospettiva di Carmine Cecola, curata da Lorenzo Canova, professore di storia dell’arte contemporanea dell’Università del Molise. Cecola è stato uno scultore e pittore di nascita molisana (Monteroduni- Isernia, 1923), di formazione artistica napoletana, succcessivamente attivo a Roma, dove è scomparso nel 2001. Come scrive il curatore in catalogo, l’opera di Cecola è caratterizzata sin dagli esordi, alla fine degli anni quaranta e nei primissimi cinquanta, da un linguaggio caratterizzato da una personale e vigorosa sintesi plastica evidente nei grandi nudi in cui le anatomie si allungano e si ricompongono in volumi circolari memori della scultura arcaica, rivelando le sue dense riflessioni su alcune esperienze internazionali. In questo, Cecola si evidenzia come un personaggio di spicco all’interno del clima della modernità a Napoli, capace di rielaborare in modo autonomo esperienze diverse e di concepire un linguaggio unitario che saprà saldare visioni apparentemente inconciliabili, come quelle della figurazione e dell’astrazione. Ingresso libero.

 

Info: http://www.museocrocetti.it