Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Bridget Baker. The Remains of the father – Fragments of a Trilogy (Transhumance)

Narrazioni visuali tra realtà e finzione

MAMbo | Bologna | 28/10/2012 - 06/01/2013

Nell’ambito della sua prima personale in Italia promossa da MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna dal 28 ottobre 2012 al 6 gennaio 2013, l’artista sudafricana Bridget Baker presenta in anteprima assoluta l’opera video The Remains of the Father – Fragments of a Trilogy (Transhumance). L’evento rientra nella sezione Arti Visive della decima edizione di Gender Bender Festival (Bologna, 27 ottobre – 3 novembre 2012). Fortemente influenzata dalla sua vicenda biografica di sudafricana bianca cresciuta durante e dopo l’Apartheid, Baker indirizza la propria ricerca verso l’esplorazione delle dinamiche di potere e dominazione tra i popoli, inserendosi all’interno di quelle esperienze, sempre più numerose nella produzione artistica attuale, che si interrogano sulla legittimità della dell’eredità storica e delle sue fonti ufficiali per metterne in discussione i codici di interpretazione. The Remains of the Father – Fragments of a Trilogy (Transhumance), da cui trae titolo il progetto espositivo a cura di Elisa Del Prete, rappresenta la prima parte di una trilogia in cui l’artista intraprende un percorso di riflessione su un tema ancora scarsamente indagato dalla storiografia italiana quale la storia coloniale in Eritrea durante il regime fascista. L’opera è il risultato di un programma di residenza svolto da Bridget Baker a Bologna nel corso del 2012 su invito di Nosadella.due – Indipendent Residency for Public Art. L’opera The Remains of the Father – Fragments of a Trilogy (Transhumance) entrerà a far parte della Collezione Permanente del MAMbo al termine del progetto espositivo.

 

 

Info: http://www.mambo-bologna.org