Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Be The Place

La natura attraverso gli occhi di Franco Fontana

Dada East Gallery | Milano | 24/04/2013 - 09/06/2013
Be The Place

Scatti inediti, visioni contrastanti, panorami naturalistici che si affiancano a spaccati urbani. Questo è ciò che contraddistingue il racconto soave e appassionato di Franco Fontana, il fotografo modenese che si è affermato sulla scena mondiale per la sua capacità di riconoscere, vedere e tradurre il “miracolo” delle cose e dei momenti comuni in opere d’arte. 

 “Isolare nello spazio e nel tempo tutto quello che è normalmente confuso in un’infinità di dettagli– ha dichiarato Franco Fontana – Estrarre pochi elementi essenziali dalla totalità che si presenta all’occhio umano, è una delle mie esigenze interiori: raggiungere un’unità armonica eliminando tutti gli elementi naturali di disturbo.” Fontana vive e lavora a Modena ed è uno dei protagonisti assoluti della fotografia italiana del dopoguerra. Autore di una radicale re-interpretazione del colore come mezzo espressivo mediante un’attenta analisi, a volte provocatoria, del paesaggio naturale e di quello urbano, nella ricerca di nuovi segni, strutture, superfici cromatiche corrispondenti alla sua fantasia creativa. Ciò gli ha consentito di suggerire spazi d’atmosfera metafisica, di un cosmo altrimenti sconosciuto e improbabile.

Le sue opere sono oggi conservate nei maggiori musei del mondo, tra i quali il MoMa di New York, il Metropolitan Museum di Tokyo, la George Eastman House di Rochester, il Ludwig Museum di Colonia, il Museum of Modern Art of San Francisco, il Museum of Fine Arts di Boston, il Pushkin Museum of Fine Arts di Mosca, l’Australian National Gallery di Melbourne, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, la GAM di Torino, il Musèe d’Art Moderne di Parigi, il Kunsthaus Museum di Zurigo, il Victoria Albert Museum di Londra.