Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Basilica di Sant’Ambrogio

Iconografia milanese

Piazza Sant'Ambrogio, 15 – 20123  Milano
Basilica di Sant’Ambrogio

Di età romanica, la Basilica di Sant’Ambrogio fu eretta fra il 379 e il 386 d.C. su mandato del vescovo di Milano Ambrogio. Dedicata in origine ai martiri cristiani vittime delle persecuzioni romane, da cui il nome Basilica Martyrum, con la morte del vescovo e la sua tumulazione all’interno della chiesa, acquisì la denominazione odierna. Nell’arco di tempo compreso tra il 1088 e il 1099 la basilica prende la sua conformazione attuale per volere dell’allora vescovo della città Anselmo. Subirà danni parziali durante i bombardamenti anglo-americani del 1943, tornando al suo antico splendore con restauri operati nel decennio seguente. La basilica custodisce gemme di immenso valore artistico: il sacello di San Vittore in Ciel d’Oro, di provenienza paleocristiana, coi suoi stupendi mosaici, o l’altare aureo realizzato da Vuolvino nel IX secolo, sormontato da un ciborio d’arte lombardo-bizantina. Doverosa la visita alla cripta, dove sono conservate le spoglie dei santi Ambrogio, Gervaso e Protaso. (Antonino Di Vita)

 

 

Info: www.basilicasantambrogio.it