Di Sosta in sosta

Luoghi della Cultura

Antiche Maioliche di Castelli

La Pescara dell'arte

Via Piave, 139 - 65122   Pescara
Antiche Maioliche di CastelliAntiche Maioliche di Castelli

Nel cuore di Pescara, di fronte a piazza della Rinascita – nota ai più come piazza Salotto – questo museo raccoglie al suo interno una delle più importanti esposizioni permanenti di ceramica artistica di Castelli: la raccolta Paparella Treccia Devlet.

Frutto dell’attività di studi e ricerche del professor Raffaele Paparella Treccia, che a metà degli anni Novanta decise di trasformare la sua abitazione in un museo pubblico per aprire a tutti la fruizione del grande patrimonio di ceramiche che aveva collezionato nel corso della propria vita, questa raccolta è composta da centocinquanta capolavori della maiolica artistica di Castelli, opera dei maggiori maestri castellani attivi tra il XVI e il XIX secolo, appartenuti alle famiglie Pompei, Grue, Gentili, Cappelletti e Fuina. Di notevole interesse sono i lavori di Francesco Grue e suo figlio Carlo Antonio, uno dei maggiori pittori di maiolica europei dell’età Barocca.

Le opere sono ordinate cronologicamente, in modo da guidare il visitatore nella comprensione della storia della maiolica di Castelli tra il tardo Cinquecento e l’inizio dell’Ottocento, periodo di maggiore sviluppo della ceramica castellana. La decorazione degli oggetti documenta, inoltre, il passaggio dal genere “compendiario”, caratterizzato da un’essenzialità di elementi ornamentali, a quello “istoriato”, maggiormente lavorato, in cui ricorrono scene belliche, allegoriche, mitologiche e venatorie.

Il museo si distingue per la sue differenziate attività di promozione e valorizzazione dell’arte ceramica castellana, come l’organizzazione di laboratori didattici, visite tematiche ed escursioni guidate sul territorio. (Simona Pisarri)