Notizie dal mondo della cultura

News

Cerca altre news
Di Sosta in Sosta

Ambra. Dalle rive del Baltico all’Etruria

Archeologia, popoli e gioielli

Villa Giulia | Roma | 15/12/2012 - 10/03/2013

L‘esposizione “Ambra. Dalle rive del Baltico all’Etruria” si inserisce nell’ambito delle giornate “Luce dalle Terre dell’Ambra”, organizzate dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria meridionale e dalle Ambasciate in Italia delle tre Repubbliche di Estonia, Lettonia e Lituania, dedicate alle culture dei tre paesi baltici, luoghi di provenienza dell’ambra. La mostra rappresenta una importante occasione per porre in risalto l’antico legame che unisce i popoli baltici all’Italia e per approfondire le problematiche connesse all’ambra nel territorio etrusco: le vie di diffusione dell’ambra grezza, i centri di produzione locale, il tipo di committenza, gli oggetti di prestigio in ambra prodotti per accompagnare il defunto nell’Aldilà o quale offerta alla divinità nei santuari. La mostra è articolata in tre sezioni: la prima dedicata ai gioielli moderni in ambra prodotti nelle Repubbliche baltiche e all’uso tecnologico dell’ambra, la seconda agli ornamenti, agli amuleti e ai simboli del potere in Etruria, la terza alle ambre antiche e ottocentesche della bottega orafa romana dei Castellani. L’ambra era considerata dagli antichi “pietra” preziosa e magica, con la sua luce calda simile a quella del sole; pietra da cui ricavare preziosi gioielli e amuleti in grado di assicurare fortuna e da utilizzare per guarire numerose malattie. Per la prima volta saranno presentati al pubblico raffinati gioielli in ambra realizzati in Etruria, tra cui alcune preziose collane da Vulci, Veio e Capena. Nella mostra, a confermare l’eccezionalità dell’esposizione figureranno, quale importante elemento di raffronto, gioielli contemporanei prodotti nell’ambiente culturale baltico e straordinari testimoni della continuità nella tradizione millenaria di intagliare questa “pietra” preziosa per ricavarne veri e propri capolavori d’arte. La mostra si concluderà il 10 marzo 2013 e sarà accompagnata dalla pubblicazione di un catalogo che illustrerà i materiali esposti e analizzerà le forme di produzione, diffusione e circolazione dell’ambra nel bacino del Mediterraneo e nell’Europa Settentrionale.

 

Info: http://villagiulia.beniculturali.it